Il nome dell’enoteca/café è Uqbar, in omaggio ad un celebre racconto di J.L.Borges.
Da Uqbar ti aspettano Davide, enologo ed Hiroko, la chef. Ogni giorno sono proposti da Davide vini differenti in abbinamento ai piatti che Hiroko prepara dopo essere stata a fare la spesa nelle botteghe del quartiere.
Da Uqbar si sta benissimo. E si mangia benissimo.
All’ingresso di Uqbar ci sono quotidiani e riviste consultabili e wifi gratuito.

Galleria fotografica

Prenota un tavolo