Morte attende vittime

: NERO

Prezzo
€30,00
Scontato
€30,00
Prezzo
Sold Out
Unit Price
per 
Scrivi una recensione
- +

Michele Mari è uno dei più grandi romanzieri italiani, ma non è stato sempre così. Prima di rifugiarsi nella stiva, prima di calarsi nell’abisso, prima di tutto il ferro e la pasta sfoglia, dell’amore per la signora falco e delle cronache del giovane Duddle, c’è stato un tempo, nell’adolescenza, in cui Mari ha iniziato a evocare le sue mitiche visioni sulfuree di ciò che volesse dire «fare i libri». I fumetti raccolti in La morte attende vittime raccontano quel Mari, un Mari ancora esordiente che si confronta con i classici dell’avventura fantastica e con la potenza immaginifica delle copertine di Urania, con le incisioni medioevali e con Flash Gordon. Un Mari già ossessionato dal dettaglio e catalogatore, intento a descrivere tutte le cerniere di un’armatura, i lombrosiani porri sulle guance di malfattori, i profondi crepacci e le terribili ferite di frecce, lance e spadoni a due mani. Michele Mari ha iniziato a raccontare coi fumetti, e questo libro raccoglie tutta la sua primissima produzione, fatta di riduzioni di grandi classici come L’Orlando furioso, i Sepolcri foscoliani, Uno studio in rosso e storie originali come quella che da il titolo al volume: La morte attende vittime. Nella raccolta troverete anche Il visconte dimezzato a fumetti, con un commento autografo di Calvino stesso: «Il tuo (di Mari, ndr) modo di raccontare per immagini è pieno di trovate visive, molto spiritose ed efficaci».

SPEDIZIONI RAPIDE

Come dice il saggio: il bisognino fa correr la vecchietta. Dopo il forzato lock down del 2020 (purtroppo!) abbiamo imparato a fare spedizioni sicure, super veloci ed elegantissime. Perché voi a casa vi meritate giustamente il meglio.

PACKAGING ECOSOSTENIBILE

Tutti gli acquisti sono impacchettati con carta Todo Modo riciclata. Anche le buste sono in pvc riciclato e, ovviamente, riciclabile. Più sicuri i vostri acquisti, più sicuro l'ambiente, più felici tutti!

LA SCELTA GIUSTA

Che cavolo di competizione scorretta! Ma voi per chi fareste il tifo in un'ipotetica finale di Wimbledon: Federer o Filini ? Ma è ovvio, Filini! Perchè è più simpatico, più sincero, più umano, più vicino a tutti noi. E perchè ne ha molto più bisogno di Federer.