Mette Edvardsen & Iben Edvardsen – Livre d'images sans images

Prezzo di listino
$25.38
Prezzo di vendita
$25.38
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.
SKU
Super Scrivania

 

 

Xing presenta il nuovo LP Livre d'images sans images di Mette Edvardsen & Iben Edvardsen, decima uscita di XONG collection - dischi d'artista. L'uscita è su vinile bianco, in edizione limitata e numerata di 300 copie, assieme ad una collector's edition di 25 copie, accompagnate da un disegno su carta formato poster, piegato come una mappa, che ricalca il gesto della performance.

Livre d'images sans images (Libro d'immagini senza immagini) di Mette Edvardsen & Iben Edvardsen - una collaborazione tra madre e figlia - prende a prestito il titolo da una serie di novelle di Andersen, pubblicate in Italia con il titolo Dialoghi con la luna. Ogni racconto è una piccola scena che la Luna ha visto durante la notte nel suo viaggio intorno al mondo,descritta a un pittore che la trasformerà in immagine. Per Mette Edvardsen “questa conversazione, nel significato originario della parola conversatio-onis ovvero ‘il trovarsi insieme’, è stata il punto di partenza del lavoro. Usando la meteorologia come filo drammaturgico ("la luna non si faceva vedere tutte le sere, a volte si intrometteva una nuvola"), abbiamo creato e raccolto materiali dalle nostre conversazioni sotto forma di registrazioni, testi, voci, disegni, suggestioni. Abbiamo montato le immagini,le libere connessioni e le ispirazioni nell'ordine in cui ci sono apparse. Sono allo stesso tempo fonti e tracce, materiale e supporto per nuove immaginazioni o eventi a venire.”  Il disco, affrontato progettualmente da Edvardsen come se si trattasse di un libro, contiene su un lato - one side - l'incipit del libro Livre d’images sans images letto da Iben Edvardsen, field recordings (le sonorità a bassa frequenza dei pipistrelli registrate da un bat-detector fatto in casa), suoni concreti (quello dei pennarelli che scorrono sulla carta), le prime registrazioni sonore della voce umana effettuate a metà ottocento con il fonautografo (prima che Edison inventasse il fonografo) e sperimentazioni simili, suoni da stanze vicine, parole e concetti, liste di immagini. Dall'altro lato - other side - è inciso il tentativo di catturare il suono di una stanza nella sua semplicità: una presenza acustica da cui farsi accompagnare come inavvertitamente.